Emanuele Rinaldi: Port Business Manager

Sono Emanuele Rinaldi, Maritime Business Manager. Metto a tua disposizione la mia esperienza trentennale nella sicurezza marittima, nella tutela dell'ambiente e nella formazione di competenze nel settore marittimo.

Emanuele Rinaldi: Port Business Manager

By |2019-07-19T17:30:47+00:00Dicembre 27th, 2018|

AMBIENTE E SICUREZZA – HEALTH & SAFETY

La tutela ambientale e la sicurezza sui luoghi di lavoro sono temi che rivestono una sempre maggiore importanza. Non è più possibile improvvisare perché le conseguenze potrebbero essere drammatiche per le aziende, gli artigiani e per gli stessi naviganti. Ho quindi scelto di mettere a disposizione il know-how acquisito in tema di ambiente e sicurezza. Perché? Sono uno dei pochi esperti ambientali certificati in Italia per il settore e perché l’esperienza maturata come Ufficiale di Polizia Giudiziaria negli anni presso la Guardia Costiera mi permettono di assistere le Società prevenendo reati o illeciti. Perché gli incarichi di Direttore e consulente di porti turistici nazionali mi consentono di affrontare le verifiche da parte delle Autorità e prevenire la contestazione di addebiti e gestire ogni tipo di emergenza in ambito marittimo e portuale. Perché gli anni di imbarco, insieme all’incarico di PSC Officer e di Ispettore TYHA, mi hanno insegnato cosa controllare con attenzione per prevenire incidenti. Perché il mio approccio all’ambiente e alla sicurezza tiene conto delle esigenze di una Società moderna riuscendo a coniugarle con i principi etici.

CONSULENZA AMBIENTALE

La Corte di Cassazione (sentenza n. 2246/2017) ha stabilito che chi svolge un’attività nel settore ambientale può appellarsi alla buona fede, cioè invocare l’ignoranza incolpevole della legge penale, solo qualora dimostri “di aver fatto tutto il possibile per richiedere alle autorità competenti i chiarimenti necessari e per informarsi in proprio, ricorrendo ad esperti giuridici”. Ma in cosa consiste materialmente “tutto il possibile“? L’importante non è solo agire correttamente ma riuscire a dimostrarlo! La normativa ambientale è sempre più complessa e lo è ancor di più in un settore articolato come quello marittimo. Io affianco le aziende per garantire l’adempimento delle norme vigenti in materia di tutela ambientale con particolare riguardo alla gestione dei rifiuti, tutela delle acque dall’inquinamento, emissioni in atmosfera, scarichi idrici.

  • Check up situazione conformità normativa ambientale marittima e audit con verifica corretta gestione dei rifiuti in azienda
  • I sistemi di stoccaggio o deposito temporaneo in ambito portuale e per la corretta trattazione dei rifiuti
  • La redazione delle procedure interne per la prevenzione e l’intervento in caso di inquinamento portuale
  • Individuazione delle dotazioni portuali volte a fronteggiare situazioni di emergenza ambientali
  • Redazione, revisione e approvazione del piano di gestione dei rifiuti portuali previsto dalla Legge 182/2003
  • Elaborazione delle procedure operative per la gestione dei rifiuti marittimi e portuali
  • Ottenimento della Bandiera Blu FEE e di riconoscimenti ambientali nazionali e internazionali
  • La corretta compilazione del registro e dei formulari di trasporto rifiuti e per l’avvio a smaltimento/recupero
  • Il corretto smaltimento di oli esausti e batterie dalle unità da diporto

PER I DIPORTISTI

  • Rapporti fra diportista e concessionario demaniale
  • Come comprendere le spese di gestione
  • L’accatastamento dei posti barca
  • Sinistri marittimi, cosa fare?
  • I criteri da tenere in considerazione prima di scegliere un porto turistico
  • Quello che non i dicono quando gestiscono il tuo posto barca
  • I criteri da tenere in considerazione nella scelta dell’assicurazione e relativa copertura
  • Il comportamento dell’ormeggiatore durante e dopo le operazioni di ormeggio e disormeggio dell’imbarcazione
  • La manutenzione infrastruttura portuale
  • Comprendere ed esprimersi con linguaggio tecnico in lingua inglese
  • Che cosa non si può fare e cosa si può fare in un porto turistico
  • L’articolo 45 bis del codice della navigazione
  • L’articolo 68 del Codice della navigazione
  • Corsi di formazione individuali e/o di gruppo sulla corretta gestione dei rifiuti di bordo, loro classificazione e documentazione
  • Conoscere e seguire correttamente la normativa di settore
  • La concessione la subconcessione demaniale
  • Il contratto di ormeggio
  • Le certificazioni nautiche e navali

CONTATTAMI